Che cos’è l’artrite giovanile

 

INTRODUZIONE

Le malattie reumatologiche del bambino sono patologie infiammatorie di causa spesso sconosciuta che, pur prediligendo le articolazioni, possono interessare ogni organo ed apparato dell'organismo. Esse derivano da un’abnorme regolazione della risposta immunitaria, hanno comunemente un andamento cronico e possono causare gravi conseguenze come limitazioni articolari rilevanti, danni oculari, danni cardiaci, insufficienza renale e riduzione della crescita. Nel loro complesso costituiscono una delle maggiori cause di disabilità nel bambino.


In questi ultimi anni, la ricerca scientifica ha fatto grandi progressi nello studio della patogenesi di queste malattie attraverso l’identificazione delle molecole che determinano l’infiammazione. Grazie a ciò sono oggi disponibili farmaci ad alta selettività d’azione ed ottima efficacia, pur con i limiti di una risposta clinica soggettiva. Un’adeguata assistenza ospedaliera e ambulatoriale è necessaria per affrontare e risolvere i problemi che queste malattie possono creare nella vita quotidiana dei bambini e delle loro famiglie.


Per tale ragione oltre 15 anni fa a Chieti è stato istituito un Servizio Regionale per la diagnosi e cura delle malattie reumatologiche del bambino. Il Centro di Chieti collabora direttamente con altri Centri nazionali ed europei negli studi epidemiologici e sui nuovi farmaci in questo settore.
L’esigenza di un Centro di Riferimento Regionale in Abruzzo è nata per volere di alcuni genitori stanchi dei “viaggi della speranza”. Dal 1993 l’ARARA collabora con il Servizio Regionale di Reumatologia Pediatrica nella realizzazione di congressi, meeting e manifestazioni culturali atti a divulgare la conoscenza di tali patologie e sostenere l’attività di ricerca.
Molta strada è stata percorsa, ma tanta ne resta da fare.


Queste pagine sono rivolte non solo ad un ristretto gruppo di clinici o di specialisti, ma soprattutto ai bambini con patologie reumatologiche, alle loro famiglie e a quanti vogliano collaborare per curare queste malattie, migliorare la qualità di vita e dare nuove opportunità ai piccoli pazienti e alle loro famiglie.

 

Prof. Francesco Chiarelli
Direttore Clinica Pediatrica
Università degli Studi di Chieti

Dott.ssa Luciana Breda
Dirigente Medico I livello Responsabile Servizio Regionale
Reumatologia Pediatrica - Clinica Pediatrica Ospedale Policlinico Chieti